Global Innovation Index 2021

Il Global Innovation Index 2021: posizionamento dell’Italia nel mondo per innovazione e un confronto con l’EIS 2021

A che posto è l’Italia nel mondo per innovazione? Che informazioni possiamo trarre dall’analisi comparata con lo European Innovation Scoreboard 2021?

Facciamo insieme il solito test: segna su uno sticky note la posizione che pensi l’Italia occupi nel mondo e verifica di quanto le tue ipotesi si avvicinano o meno e perché. Buona lettura.

COS’È IL GLOBAL INNOVATION INDEX

Il Global Innovation Index (GII) è un progetto nato nel 2007 con l’obiettivo di individuare e determinare metriche e metodi che potessero catturare un’istantanea più completa possibile dell’innovazione nella società mondiale.

Le motivazioni alla base di questo obiettivo erano molteplici. Primo, l’innovazione è importante per guidare il progresso e la competitività tanto delle economie sviluppate, quanto di quelle in via di sviluppo. Molti governi mettono l’innovazione al centro delle loro strategie di crescita.

Secondo, la definizione di innovazione si è ampliata, non è più ristretta ai laboratori di R&S e alle pubblicazioni scientifiche. L’innovazione è oggi un concetto più trasversale, ed include aspetti sociali, tecnici e di modelli di business.

Non di meno, riconoscere e celebrare l’innovazione nei mercati emergenti è cruciale per ispirare le persone, specialmente le nuove generazioni di innovatori ed imprenditori.

 

Chi ha curato l’edizione del GII2021

 

Il Global Innovation Index è nato da un’idea del Prof. Soumitra Dutta dell’INSEAD, negli anni si sono susseguite varie partnership, fino ad approdare a quest’edizione del GII prodotta dall’Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale (WIPO) in collaborazione con prestigiosi istituti e reti aziendali e accademiche.

 

Scopo, metodologia e dati del Global Innovation Index 2021

 

Giunto alla sua 14° edizione, il GII 2021 fornisce uno strumento chiave per i decision-maker, oltre che un ricco database di metriche dettagliate utili per definire le politiche d’innovazione.

In particolare, quest’anno il report mondiale pone il focus sul tracciamento dell’innovazione durante la crisi da Covid-19.

Il report dell’Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale monitora 132 economie mondiali, che rappresentano il 94,3% della popolazione mondiale e il 99% del PIL globale.

Il 30% dei dati è relativo al 2020, il 41,4% è del 2019, i restanti dei precedenti anni.

In questo rapporto è stilata la classifica dell’innovazione in base a 80 indicatori totali, raggruppati in input e output dell’innovazione.

 

Lo stato dell’innovazione nel mondo durante la crisi da Covid-19

 

Il GII 2021 coglie la performance dell’ecosistema dell’innovazione delle 132 economie di cui sopra e traccia i maggiori trend dell’innovazione a livello mondiale. Questi i risultati:

  • Gli investimenti in innovazione hanno mostrato grande resilienza durante la pandemia, speso raggiungendo nuovi picchi, sebbene la loro entità sia variabile per settore e per zona;
  • Il rapido sviluppo dei vaccini anti-Covid19 mantiene fortemente la promessa del progresso tecnologico, che continua di buona lena anche in altri campi come l’ICT e le energie rinnovabili;
  • Solo poche economie hanno regolarmente registrato picchi nelle prestazioni dell’innovazione.
    • Svizzera, Svezia, USA e UK si sono posizionate fra i primi 5 Paesi al mondo negli ultimi tre anni, mentre la Repubblica di Corea appare fra i primi 5 per la prima volta quest’anno;
    • La maggioranza delle prime 25 economie più innovative del GII continuano a essere europee;
  • Un panel selezionato di economie a medio reddito sta cambiando il panorama innovativo: Cina, Turchia, Viet Nam, India e Filippine stanno lavorando duro;
  • Diverse economie in via di sviluppo registrano performance sopra le aspettative rispetto al loro livello di sviluppo;
  • La geografia dell’innovazione sta cambiando in modo discontinuo;
  • Emergono nuovi settori S&T (Scienza e Tecnologia), la maggior parte dei quali localizzati in pochi Paesi.

Lo scopo di questo articolo è inquadrare lo stato dell’innovazione in Italia, seppur rispetto ai cambiamenti in atto worldwide, per letture approfondite si rimanda ai documenti ufficiali. 

 

GLOBAL INNOVATION INDEX 2021: IL POSIZIONAMENTO DELL’ITALIA PER INNOVAZIONE NEL MONDO

In questo quadro globale, l’Italia si piazza al 29° posto fra le 132 economie mondiali classificate nel Global Innovation Index, con un intervallo di confidenza variabile fra la 27° e la 30° posizione.

La tabella seguente mostra il trend dell’Italia secondo il GII degli ultimi tre anni:

Global Innovation Index 2021 - Trend Italia 2019-2021
GII 2021 – Trend triennale del posizionamento dell’Italia 2019 - 2021
  • Registra una migliore performance negli output dell’innovazione, che rispetto agli input;
  • Rispetto agli input è ferma al 33esimo posto, come l’anno scorso, ma è peggiorata rispetto al 2019;
  • Rispetto agli output è 25esima, con un lieve peggioramento dal 2020, ma con un miglioramento rispetto a due anni fa.

GII 2021: IL POSIZIONAMENTO DELL’ITALIA PER INNOVAZIONE IN EUROPA

Secondo il GII 2021, l’Italia è posizionata al 18° posto fra le 39 economie della regione europea.

Ma noi, caro lettore di Handy, conosciamo anche i risultati della classifica stilata dalla Comunità Europea relativa allo stato dell’innovazione fra gli EU27, ossia i recenti risultati dell’EIS 2021. Perché non ci divertiamo ad azzardare un paragone, sebbene si tratti di rapporti redatti secondo metodologie differenti e indicatori differenti?

Se, infatti, considerassimo solo i 27 stati membri EU all’interno della classifica WIPO, a che posto sarebbe l’Italia?

Credo che la curiosità stuzzichi ogni amante dei dati. Procediamo.

Posizionamento dell’Italia: EIS 2021 vs. GII 2021

Ebbene, se considerassimo solo l’EU27 all’interno della classifica GII 2021, l’Italia risulterebbe al 15° posto.

Secondo l’EIS 2021 invece sappiamo che l’Italia è risultata al 12° fra gli stati membri.

Con la lente del Global Innovation Index il nostro Paese perde ben 3 posizioni.

Global Innovation Index 2021 - Classifica con evidenza EU27
Global Innovation Index 2021 - Classifica con evidenza EU27 e UK

Perché?

Il GII 2021 considera 80 indicatori, mentre l’EIS 2021 ne osserva 32; entrambi i rapporti considerano gli sforzi in innovazione rispetto alla ricchezza nazionale (PIL e PIL pro-capite); senza guardare in profondità, ci basti sapere questo, utilizziamo cioè una vista da elicottero che ci dice che è stato preso in considerazione il diverso livello di sviluppo delle singole economie.

L’Italia è nel gruppo dei Paesi ad alto reddito (circa 2,4 Mld PPA $ – PIL misurato in parità di potere d’acquisto in dollari internazionali e circa 40 mila PPA $ il PIL pro-capite).

Rispetto alla sua capacità d’investimento (PIL pro-capite), la performance in innovazione dell’Italia (punteggio GII) è pari alle aspettative.

La Svezia, seconda al mondo con 63 punti – e prima fra gli EU27 -, ci stacca di 20 punti circa con un PIL pro-capite di poco meno di 52,5 mila PPA $ (30% in più del nostro) e una popolazione pari 1/6 circa della nostra. Cioè registra performance sopra le aspettative per livello di sviluppo dell’economia.

Se guardiamo il rapporto output/input dell’innovazione, l’Italia produce risultati superiori rispetto agli investimenti fatti, cioè ha un rendimento elevato, producendo output di alta qualità rispetto agli investimenti in innovazione onerosi.

Allora cosa non va rispetto ai migliori della stessa categoria (Paesi ad alto reddito)?

 

I SETTE PILASTRI DEL PUNTEGGIO GII 2021

 

Dal benchmarking fatto su sette dimensioni principali del GII:

  1. Istituzioni
  2. Capitale umano e ricerca
  3. Infrastrutture
  4. Sofisticazione del mercato
  5. Sofisticazione del business
  6. Output tecnologici e di conoscenza
  7. Output creativi
Diagramma di Kiviat pilastri del GII 2021 - Italia vs Europa e Top Ten
Diagramma di Kiviat (o grafico radar) dei pilastri del GII 2021 - Italia vs Europa, Economie ad alto reddito, e Top Ten

Emerge che le nostre prestazioni sono superiori alla media dei Paesi ad alto reddito in due dimensioni: infrastrutture e output tecnologici e di conoscenza; se confrontati con la regione geografica europea, siamo più performanti anche su un terzo pilastro: capitale umano e ricerca.

Ma nella Top Ten, dove figurano Svezia, Olanda, Finlandia, Danimarca e Germania, si registrano punteggi superiori di minimo 10 punti in ogni pilastro. Ad esempio, il Regno Unito con una popolazione simile alla nostra (circa 68 Mln), PIL pro-capite di 44,3 PPA $ (poco più del 10% del nostro) è quarta al mondo per innovazione con 0,5 punti di scarto dagli USA, terzi in classifica mondiale e Pil pro-capite maggiore del 43% su una popolazione quasi cinque volte superiore!

 

PUNTI DI FORZA E DEBOLEZZA DELL’ITALIA NELL’INNOVAZIONE MONDIALE

 

Dalla disamina dei punti di forza: siamo bravissimi ad esempio, e lo sapevamo dai recenti report di settore, nella sostenibilità ambientale; nel tenere a bada i costi del licenziamento del personale siamo i numeri uno; il nostro settore industriale è ben diversificato; e come sapevamo anche dal rapporto della Comunità Europea, siamo bravi anche per via delle pubblicazioni scientifiche; ecc.

Il GII ci ricorda per l’ennesima volta, che, oltre ai nostri punti deboli già segnalati dall’Europa: investimenti scarsi nell’istruzione, scarsa spesa in venture capital, scarso numero di aziende che offrono formazione (l’Europa segnalava quella specializzata in ICT), dobbiamo fare meglio nel rendere più facile avviare un business e accedere al credito. Perfino il mercato dello sviluppo delle app è molto contenuto: ma certo che è così!! Ricordi l’indice di capacità digitali europeo pari al 59% della media EU? Ricordi la spesa in venture capital pari al 51% della media europea?

Ecco, in conclusione, nulla di nuovo, cioè nulla che non sapessimo. Il GII è più dettagliato dell’EIS, con i suoi 80 indicatori, ma le direttive di miglioramento non cambiano, solo ne abbiamo qualcuna in più.

E ci auguriamo che chi debba ascoltare, sappia farlo.

Global Innovation Index 2021 - Posizionamento dell'Italia per indicatori
Global Innovation Index 2021 - Posizionamento dell'Italia per singoli indicatori

LINK UTILI:

Scarica qui il Global Innovation Index 2021 Italy con tutti i grafici e i rapporti dettagliati.

Qui il rapporto completo Global Innovation Index 2021.

***

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo con i tuoi amici o colleghi che potrebbero trovarlo interessante!

Articoli Correlati

 Voucher Innovation Manager

Se gestisci una micro o piccola impresa, contattami  per ottenere il Tuo Voucher a fondo perduto per consulenza in innovazione erogato dal MiSE.

eBook gratis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti alla Newsletter

No spam, solo messaggi...SPAZIALI!